Biografia

Antonio Masseroni nasce a Giulianova, in Abruzzo, nel 1978.

Fin dalla tenera età in lui convivono due anime: una riflessiva, quasi introversa, e un’altra impulsiva, feroce, animata da un impellente bisogno di comunicare ed esprimere le proprie intense emozioni.

Antonio Masseroni trova fin da giovanissimo nella musica l’equilibrio dei suoi opposti. Questa passione è sua fedele e inseparabile compagna di viaggio, negli anni che dall’adolescenza lo portano verso la maggiore età. Scopre il modo di esprimersi attraverso le note e la melodia, spaziando tra generi musicali diversi. Cantante, pianista, chitarrista, nelle varie band che fonda o a cui prende parte, secondo l’occasione e gli stati d’animo.

E’ nel 2014 che Antonio Masseroni scopre la scrittura. E’ un accanito lettore, e da sempre è affascinato dalla magia di un libro, all’incredibile potere di portare il lettore in mondi e luoghi lontani, o addirittura inesistenti. Antonio Masseroni scopre il segreto di quella magia, capisce di poter addirittura creare uno di quei mondi dove era abituato solo a lasciarsi trasportare. Scrive La nostalgia dell’acqua, suo romanzo di esordio, pubblicato dalla Artemia Edizioni.

La nostalgia dell’acqua trascina il lettore in un mondo post apocalittico, dove l’acqua del pianeta si trasforma da fonte di vita a piaga distruttiva per l’umanità. Una terribile epidemia costringe il mondo a ricominciare. Antonio Masseroni crea un mondo surreale, dai colori marcati e fantascientifici, popolato da protagonisti realistici e coinvolgenti.

Ispirandosi al mondo da lui stesso creato, l’autore successivamente cura e realizza un progetto fotografico, basato sui personaggi e sulle vicende della storia. Le arti narrative si fondono con quelle visive, i lettori possono guardare con i propri occhi, non solo con quelli della fantasia, i personaggi di cui hanno amato le avventure.

A poco più di un anno dalla sua prima opera, a gennaio 2016, Antonio Masseroni torna con il suo secondo romanzo: Riverberi d’ombra, un thriller psicologico dalle tinte sovrannaturali, definito dalla critica “un racconto alla scoperta delle proprie paure ma anche della consapevole forza dell’amore. Un’avventura straordinaria sui propri limiti razionali, incapaci di dare una risposta a quesiti etico-esistenziali”.

Riverberi d’ombra è la storia di un dolore, di come una famiglia può sperare di ritrovare i propri equilibri, in seguito ad una grave perdita. Il romanzo getta uno sguardo titubante in quei corridoi bui, dove spesso non osiamo avventurarci. Porte lasciate chiuse si riaprono misteriosamente e un pianoforte suona da solo, di notte, in una casa dove tutti dormono.

Con Riverberi d’ombra, Antonio Masseroni vince il Premio Speciale Emotion, nell’ottava edizione del Premio Letterario Internazionale Città di Cattolica, Pegasus Literary Awards.

Nel 2017 Antonio Masseroni inizia una nuova prestigiosa collaborazione con la Infinito Edizioni, da cui nasce la pubblicazione del suo terzo romanzo: Le lune di Avel.

Antonio Masseroni continua oggi a scrivere e suonare. Vive a Roseto degli Abruzzi e adora parlare con i suoi lettori, confrontare con loro le diverse emozioni scaturite dalla lettura e raccontare quanto sia stato meraviglioso scoprire la scrittura.

Oltre alle varie presentazioni organizzate nel territorio per presentare i suo romanzi, ha partecipato anche a diversi incontri in istituti scolastici con l’obiettivo di promuovere l’importanza e il piacere di quella che ancora oggi, per lui, resta una grande magia.

2943 4076